Codice corso: #95 -

La Cucina del Grande Freddo

Azoto Liquido in Cucina Insegnante: Riccardo Zanni
Periodo
da definire
Durata
Orario
da definire
Prezzo
130

ec56954c-8d03-41fa-819f-518121b3b37f_601_300.png

Una lezione del Corso Professionale Avanzato di Cucina Italiana aperta a pochi allievi esterni.
 

Impariamo tecniche e segreti dell'azoto liquido in cucina

L'azoto è uno dei gas che formano l'aria, quando viene compresso diventa un liquido freddissimo. L'azoto liquido è il freddo, non esiste nulla di più freddo e lo è talmente tanto che quando qualcosa lo tocca diventa di cristallo.
Solo i cuochi più abili hanno avuto modo di usare questo elemento ed esistono moltissime tecniche di cucina che lo sfruttano.
Con l'azoto liquido è possibile trasformare un fiore in un cristallo che si infrangerà al solo tocco, si possono creare dei croccanti da delle schiume. Tutta la materia cambia quando entra in contatto con l'azoto liquido: le gocce diventano sfere perfette, la carne e il pesce si infrangono in piccolissimi granelli formando delle meravigliose tartare, la mozzarella e il pomodoro si trasformano in un gelato di caprese, l'olio si trasforma in burro.
Utilizzando l'azoto liquido in cucina si possono ottenere cibi caldi dentro e ghiacciati fuori. I liquidi vengono vetrificati, il filo d'olio si trasforma in  perline e il sapore della preparazione ne è valorizzato. Il grande freddo è il mondo dei gelati; caffè, cioccolato, ma anche succhi di frutta e vini frizzanti si trasformano in gelati in un istante e questi gelati saranno morbidi come seta mentre dentro intrappoleranno gli odori e i sapori del caffè, il gas del moscato, il profumo del cioccolato.

Per maggiori informazioni sul corso contattare la segreteria.

Lezione cumulabile con "Le ricette molecolari di Stefano Pinciaroli" e "Cotture a bassa temperatura" al costo di 300,00 Euro